LE NEWS, UNA MORTE SOLA NON BASTA - Il libro

“Una morte sola non basta” ad Harvard e Yale


Quante soddisfazioni può darti un libro? Con “Una morte sola non basta” ne sto scoprendo sempe più. Pubblicato nel 2016 dall’editore Del Vecchio, che con la sua rinomata grafica e particolare cura ha creato un’edizione elegante e raffinata, il romanzo ha ottenuto ottime recensioni dalla critica letteraria e dai lettori. Considerato un grande romanzo (neo)realista, è stato apprezzato anche dalla stampa con molti articoli usciti nelle più importanti testate giornalistiche nazionali.

Da sempre in catalogo nelle principali biblioteche italiane, adesso “Una morte sola non basta” figura nelle due prestigiose biblioteche statunitensi di Harvard e Yale. Una immensa soddisfazione, che dedico a tutti coloro che hanno amato questo libro, leggendolo e a volte rileggendolo, trovando sempre nuovi e profondi spunti di riflessione. Innumerevoli e spontanei gli emozionanti giudizi, così come le mail e i messaggi privati di chi si è immerso in questa storia forte e crudele, ambientata in una Roma bella, nel periodo storico contemporaneo, lontano abbastanza da essere rivissuto con grande nostalgia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Standard
UNA MORTE SOLA NON BASTA - Il libro

Una morte sola non basta – Il Libro


copertina-una-morte-sola-non-bastaUNA MORTE SOLA NON BASTA QUARTA DI COPERTINA

Una morte sola non basta

L’affresco di trent’anni di storia sociale e culturale d’Italia, raccontato attraverso la lente di un grande e coinvolgente romanzo (neo)realistico, come viene definito dalla critica letteraria.

Roma, anni Cinquanta. L’Italia si sta lasciando alle spalle l’orrore della guerra, e si avvia a grandi passi verso gli anni del boom economico. Due uomini si incontrano su una panchina dell’ospedale San Camillo. Due storie si incrociano per pochi minuti per poi proseguire parallele e distanti. Anni Settanta. Il sogno del “miracolo italiano” lascia il passo alle contraddizioni e ai fermenti della rivoluzione sociale e dei movimenti giovanili. Due ragazze, poco più che adolescenti, si conoscono. Segnate, ognuna a sua modo, dalla violenza e dal silenzio di chi avrebbe dovuto proteggerle, continuano a collezionare errori e profonde delusioni. Nell’amicizia che si instaura, riconoscono entrambe la possibilità di un reciproco riscatto, che porterà a un epilogo imprevedibile. Sullo sfondo, si staglia la città eterna in continuo mutamento, che con le sue atmosfere e i suoi linguaggi commenta le fragilità e le contraddizioni di un’intera epoca e del Belpaese. In una narrazione limpida, senza artifici, che si sviluppa in un crescendo ininterrotto, seguiamo Ilaria e Michela in un impietoso viaggio alla scoperta della costruzione del male, che nulla concede all’ipocrisia o all’ipotesi d’innocenza.

Pubblicato da Del Vecchio Editore nel marzo 2016

http://www.delvecchioeditore.com/libro/cartaceo/227/una-morte-sola-non-basta

Standard