IL CURIOSO COPERTINAIL CURIOSO RIVISTADaniela Alibrandi e la sua voglia di scrivere (di Azzurra Patriarca, numero di Febbraio 2015 del Curioso Magazine)
Nata a Roma, cresciuta negli Stati Uniti. Tornata nella città eterna, ha lavorato nel settore degli Scambi Culturali con l’Estero come traduttrice e interprete. Sposata e con due figli, la sua voglia di scrivere ha dovuto sempre fare i conti con i molteplici impegni di una madre di famiglia che lavora e costruisce con grande fatica la sua carriera. Poi l’imprevedibile: “un infortunio grave – ci racconta – mi ha tenuta ferma a letto per quasi due mesi. Le gambe bloccate, il braccio destro ingessato e solamente la mano sinistra, quella del cuore, utilizzabile. E proprio con la mano del cuore ho scritto il mio primo libro ‘Nessun Segno sulla Neve’, mentre bloccata a letto e sola per ore, guardando dalla finestra della mia stanza, potevo vedere solamente il golfo che da Marina di Cerveteri arriva fino al castello di Santa Severa. Ho provato il miracolo dell’ispirazione, quella carezza nell’anima che ti chiama, qualsiasi cosa tu sia o stia facendo, a scrivere per donare le tue emozioni”. Nessun segno sulla Neve è un thriller psicologico di grande impatto la cui trama affonda le sue radici nel ’68 romano e nella protesta studentesca; ha riscontrato un grande successo vincendo il Premio Letterario Nazionale Circe 2013 ed è stato accolto con grande calore presso la Fiera del libro di Roma ‘Più libri più liberi’.
Ma a questo primo lavoro ne sono seguiti molti altri in pochissimo tempo perché, come ci svela Daniela “quando si è preda della magia della scrittura le idee e la voglia di creare aumentano di giorno in giorno. È così che ho scritto subito dopo ‘Il Bimbo di Rachele’, altro thriller psicologico la cui trama, che tocca argomenti delicati quale l’aborto e il femminismo degli anni ’80, si svolge quasi totalmente nel territorio di Santa Marinella”
E Daniela è inarrestabile: ha raccolto la sfida di riuscire a scrivere un libro in un mese lanciata dal The Office of Letters and Light: con ‘Un’Ombra sul Fiume Merrimack’ ha voluto ambientare la trama gialla nel paesino americano dove ha vissuto. Con una punta di orgoglio ci dice che è risultata tra i vincitori del premio e il libro è ora tradotto in lingua inglese distribuito negli Stati Uniti da Barnes & Noble e da Amazon. “Recentemente ho incontrato i miei lettori inglesi presso la Italian & European Bookshop di Londra: un’emozione unica!”
Con il thriller “La Fontana delle Rane” ha vinto il Premio Perseide 2014, sezione Inediti, aggiudicandosi un contratto con il Gruppo Armando Editore. Anche questo è un thriller psicologico, ma stavolta si svolge interamente nel quartiere romano Coppedè, il quartiere magico. Ambientato nei primi anni ’90 quando, dopo la caduta del muro di Berlino, la guerra fredda lasciava il posto a nuove forme di investigazione; nel sottofondo, una storia umana molto forte che coinvolge portando al finale mozzafiato. “Il libro uscirà ad aprile prossimo e, stavolta, si troverà sullo scaffale delle librerie. Sottolineo ‘stavolta’, perché per uno scrittore emergente i rischi che si corrono sono molteplici. All’inizio si deve evitare di incappare negli editori che chiedono un contributo. Se invece si ha la fortuna di essere apprezzati da seri e piccoli editori, la distribuzione non permetterà a volte di far giungere il proprio lavoro in libreria, dove lo si potrà reperire solo su ordinazione. Il self publishing e gli e-book non sono ancora divenuti alla portata di molti potenziali lettori, che spesso amano toccare il libro prima di gettarsi nella storia che leggeranno”. I suoi progetti futuri? Forse in questo caso si può dire che coincidano con i sogni che custodisce nel suo cassetto: “Ho ancora dei testi inediti che resteranno tali, sperando di poter accedere in futuro alla grande distribuzione”. Ma Daniela ci tiene a sottolineare che nel frattempo ha scritto un gran numero di racconti brevi che affrontano i vari aspetti della vita e dei sentimenti umani. È incredibile leggere la sfilza di premi letterari nazionali che è riuscita a vincere e non ci sono dubbi che valga la pena di leggerli. Come? “Se avete voglia di leggere i miei racconti sono tutti liberamente fruibili nel mio sito web danielaalibrandi.wordpress.com, dove potrete trovare molti altri spunti interessanti, oltre alle indicazioni pratiche che riguardano i miei libri”.
Azzurra Patriarca

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
LA STAMPA

Bello l’articolo de Il Curiioso Magazine

Galleria

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...